Il motivo dell'apertura di un fascicolo sulla morte di Davide Paitoni

Davide Paitoni
Davide Paitoni

Lo scorso gennaio Davide Paitoni ha ucciso il figlio di 7 anni. L’uomo si è suicidato in carcere e la Procura di Milano ha deciso di aprire un fascicolo sulla sua morte, per verificare eventuali responsabilità.

Davide Paitoni, perché la procura di Milano ha aperto un fascicolo sulla sua morte

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo sul suicidio di Davide Paitoni, l’uomo che a gennaio ha ucciso il figlio di sette anni e accoltellato la ex moglie. Vogliono verificare eventuali responsabilità su questa morte, avvenuta nella casa circondariale di San Vittore a Milano, per capire se poteva essere evitata. Da tempo l’uomo presentava gravi disturbi psichiatrici, con comportamenti strani e difficoltà ad aprirsi con il suo legale. Il giudice per le indagini preliminari, Giuseppe Battarito, aveva raccomandato ai vertici della casa circondariale di Varese di prendere tutte le misure necessarie per prevenire eventuali gesti autolesionisti. L’autopsia darà qualche risposta in più sul decesso, ma secondo la prima ricostruzione l’uomo sarebbe morto per soffocamento. Lo hanno trovato sotto le lenzuol con un cerotto intorno al naso.

Il biglietto lasciato al compagno di cella

Uno degli ultimi gesti di Davide Paitoni, prima di togliersi la vita, è stato scrivere un biglietto per il suo compagno di cella, che era stato trasferito dopo un tampone positivo. L’uomo si è sfogato, esprimendo tutto il suo pentimento per l’omicidio del figlio Daniele, che ha sgozzato dopo averlo imbavagliato con un fazzoletto in bocca. “La situazione della Psichiatria nelle carceri milanesi è tragica. Non è un caso che proprio in questi giorni Regione Lombardia abbia approvato una delibera relativa a un piano per la prevenzione dei suicidi in carcere” ha commentato Francesco Maisto, Garante dei detenuti del Comune di Milano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli