Il Napoli affronta il Sassuolo: sarà una sfida ricca di gol?

·3 minuto per la lettura

Il Napoli ha cominciato molto bene questo campionato. Nelle prime due partite sono stati realizzati infatti ben 8 gol e gli azzurri hanno mantenuto la rete inviolata. Insomma, i presupposti per puntare quantomeno a lottare per il tricolore non mancano. In ogni caso, c’è da riconoscere che con l’ultima sessione di mercato estiva le varie società della Serie A si sono rinforzate, in primis l’Inter. Per arrivare agli scontri diretti con le big nel migliore dei modi, comunque, il Napoli deve pensare a fare risultato contro chi risulta tecnicamente meno quotato, almeno sulla carta. Il Sassuolo, che sarà di scena al San Paolo tra una manciata di giorni, non rientra certo nel novero delle compagini che possono ambire a un posto in Europa, ma vantano delle individualità di tutto rispetto e non è da sottovalutare. Nell’ultimo decennio il Napoli ha provato spesso a mettere i bastoni tra le ruote alla Juventus, sfiorando più di una volta l’impresa tricolore. L’ultima stagione è stata molto curiosa per gli azzurri, che hanno cambiato allenatore mandando via un mostro sacro come Carlo Ancelotti e affidandosi a un allenatore ancora in erba come Gennaro Gattuso, arrivando a sorpresa a vincere la Coppa Italia. La rosa partenopea ha salutato alcuni senatori come Callejon e Allan, ma non ha ceduto Kalidou Koulibaly, perno principale della difesa, l’uomo dei sogni proprio contro la Juventus nella sfida all’Allianz del 2018. Tutti sono curiosi di vedere cosa saprà fare questa squadra con la guida di Gattuso sin dall’inizio della stagione. I nuovi acquisti promettono bene: Osimhen sembra essersi già integrato nella squadra, mentre Bakayoko è stato già agli ordini di “Ringhio” ai tempi del Milan. La rosa del Napoli è lunga quanto basta e conta alternative di valore in tutti i reparti, persino fra i portieri. Il ballottaggio tra Ospina e Meret, infatti, continuerà anche quest’anno. Stavolta i tifosi non potranno lamentarsi di pecche e lacune nell’organico. Il Sassuolo, invece, ha scoperto solo di recente le grandi doti di Ciccio Caputo, che pur portando in dote diverse decine di gol ha conosciuto la massima consacrazione all’età di 33 anni. L’attaccante neroverde è diventato anche elemento fisso delle convocazioni della Nazionale di Mancini. Anche Domenico Berardi, però, rappresenta un profilo temibile, specie sui calci piazzati. Come se non bastasse, il Sassuolo ha dalla sua anche l’esplosività di Jeremie Boga, l’esterno a lungo cercato proprio dal Napoli sul mercato. Insomma, la batteria offensiva dei neroverdi non lascia a desiderare. L’ha dimostrato proprio nell’ultimo campionato: nella Serie A 2019/2020 il Sassuolo ha segnato 69 gol contro i 61 del Napoli e i 63 del Milan del redivivo Ibrahimovic. Evidentemente, nel Napoli ha pesato l’assenza di una vera prima punta: Arkadiusz Milik non è mai stato un titolare fisso e Gattuso si è affidato spesso a un attacco leggero, con Insigne e Mertens protagonisti. Nell’ultimo scontro diretto tra Napoli e Sassuolo disputatosi al San Paolo a fine luglio, gli emiliani si sono visti annullare la bellezza di 4 reti, tutte per fuorigioco; alla fine gli ospiti hanno persino perso l’incontro per 2-0. Il dente è avvelenato. Va da sé che partite del genere possono appassionare facilmente anche gli amanti del betting. A giorno d’oggi, con il continuo aggiornamento di servizi a tema, i tifosi possono anche giocare scommesse calcio live sugli incontri. In casi come questo, le quote dei possibili avvenimenti mutano in tempo reale a seconda dell’andamento del match: per esempio, qualora si puntasse sulla vittoria del Sassuolo dopo un eventuale vantaggio del Napoli, l’esito moltiplicherebbe la vincita molto di più rispetto alla stessa identica giocata effettuata prima del fischio d’inizio. Tra gol mirabolanti e pronostici intriganti, Napoli-Sassuolo promette bene.