Il neo eletto Joe Biden forma un team anti Coronavirus negli Usa

·2 minuto per la lettura
biden task force covid
biden task force covid

Nasce la task force Covid di Biden, neo eletto presidente degli Stati Uniti. Il primo atto politico del tanto atteso sostituto di Donald Trump alla Casa Bianca ha come nodo centrale il contrasto dell’epidemia, con 13 esperti in materia pronti “ad ascoltare la scienza”.

La decisione arriva nel giorno in cui il colosso tedesco Pfizer, in collaborazione con BioNTech, ha annunciato che il vaccino sta superando positivamente la fase 3 della sperimentazione e si è dimostrato efficace al 90%.

Covid, la task force di Biden

Dopo aver difficoltosamente tentato di collaborare con Trump, la comunità scientifica può tirare un sospiro di sollievo: Joe Biden è pronto ad ascoltarla, facendo tesoro delle sue direttive, per combattere il Covid. Negli Usa ci sono quasi 10 milioni di contagi e 237mila morti, ora si spera in una fruttuosa collaborazione che dovrebbe sfociare in tempi migliori per tutti.

Sono quindi 13 i componenti della task force Covid di Biden: “Affrontare la pandemia è una delle battaglie più importanti che la nostra amministrazione dovrà affrontare e sarà ispirata dalla scienza e dagli esperti”, ha dichiarato il presidente Usa in una nota. “Il comitato consultivo contribuirà a definire il mio approccio alla gestione dell’ondata di contagi”, continua, Garantire che i vaccini siano sicuri, efficaci e distribuiti in modo efficiente, equo e gratuito, a proteggere le popolazioni a rischio”.

I componenti della task force

La Transition Covid-19 Advisory Board sarà co-presieduta dall’ex chirurgo Vivek Murthy dall’ex commissario per la Food and Drug Administration David Kessler e dalla dottoressa Marcella Nunez-Smith dell’Università di Yale. Ci saranno inoltre il dottor Atul Gawande, professore di chirurgia e politica sanitaria ad Harvard, e l’immunologo Rick Bright, esperto di vaccini e informatore.

Luciana Borio, capo scienziato ad interim della FDA e membro del Consiglio di sicurezza nazionale durante l’amministrazione Trump; lo specialista in malattie infettive dell’Università del Minnesota Michael Osterholm; Eric Goosby dell’Università della California, che ha contribuito a plasmare la politica contro l’HIV/AIDS durante l’amministrazione Clinton e Obama; il medico dell’emergenza dell’UCSF Robert Rodriguez e Loyce Pace del Global Health Council.