Il nipote di Meghan Markle diventa milionario vendendo cannabis

Meghan Markle

Non c’è pace per Meghan Markle, sempre al centro del gossip. Dopo i rumors inerenti un possibile malcontento da parte della regina Elisabetta, infatti, ecco giungere un nuovo scandalo inerente la sua famiglia di origine. Questa volta a recare qualche grattacapo alla duchessa di Sussex sarebbe il nipote Tyler, diventato ricco vendendo marijuana.

Il nipote di Meghan Markle vende marijuana

Mentre Meghan Markle si sta preparando per un lungo viaggio in Africa con il principe Harry, eccola di nuovo al centro della cronaca rosa. In base a quanto riportato da vari media brittanici, tra cui il Daily Mail, infatti, sembra che il nipote Tyler Dooley, figlio del fratellastro Thomas, sia riuscito a creare un vero e proprio business vendendo marijuana e i relativi derivati.

Sono sempre stato considerato la pecora nera della famiglia, ma ho lavorato duro per guadagnarmi da vivere con un business così competitivo come questo“, ha affermato il ragazzo al Daily Mail. “Al momento conto 1 milione e mezzo di piante di marijuana, ma stiamo pianificando di allargarci“, ha quindi proseguito. La stima dei futuri guadagni del giovane nipote di Meghan Markle, inoltre, si attesta attorno ai 200 milioni di dollari.

Se tutto questo non bastasse, il 27enne Tyler Dooley è riuscito a guadagnare un bel po’ di soldi vendendo una varietà di erba intitolata alla nota zia e al principe Harry. In particolare è possibile acquistare la varietà Markle Sparkle, che a quanto pare è “così potente che ti fa saltare la corona dalla testa“. Un’attività che ha permesso al giovane Tyler Dooley, particolarmente attivo sui social, di potersi guadagnare una vera e propria fortuna. Grazie al suo immenso ranch nell’Oregon, infatti, produce varietà di cannabis che contengono solo CBD, dunque senza THC, tra cui l’ultima arrivata che è stata chiamata Archie Sparkle, in onore ovviamente del figlio di Meghan Markle ed Harry.