Il nipote di Pablo Escobar trova 18 milioni di dollari nascosti nel muro della casa dello zio

·1 minuto per la lettura
(Photo: - via Getty Images)
(Photo: - via Getty Images)

Erano nascosti nel muro della sua casa. Il nipote di Pablo Escobar ha trovato 18 milioni di dollari, chiusi in un sacchetto di plastica anni fa dallo stesso Re della droga. Secondo quanto riportato dai media, Nicolas Escobar ha avuto una “visione” che gli ha mostrato la via per scovare il bottino, nell’appartamento di Medellin, in Colombia, nel quale lo zio era solito nascondersi dalle autorità.

Nicolas Escobar ha rivelato ai media locali che non è la prima volta che trova in maniera insolita dei soldi appartenuti al trafficante. La sua enorme fortuna, stimata intorno ai 59 miliardi di dollari, è stata suddivisa in piccoli tesori nascosti in diverse proprietà sparse sul territorio colombiano.

Alcune delle banconote ritrovate nel muro però sono troppo danneggiate e inutilizzabili. Il nipote Nicolas, che vive nell’appartamento di Medellin da circa cinque anni, ha raccontato così le sue visioni: “Ogni volta che mi sedevo nella sala da pranzo e guardavo verso il parcheggio, vedevo un uomo entrare e scomparire. L’odore era sorprendente. Un odore cento volte peggiore di un uomo morto”.

Il nipote ha raccontato alla tv colombiana Red+ Noticias di aver trovato nel corso del tempo anche una penna d’oro, telefoni satellitari, una macchina fotografica e un rullino non sviluppato.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli