Il nonno materno di Eitan presenta ricorso al Tribunale Tel Aviv

(Photo: ANSAANSA)
(Photo: ANSAANSA)

Il nonno materno di Eitan, Shmuel Peleg, ha presentato ricorso alla Corte distrettuale di Tel Aviv contro la sentenza del Tribunale della famiglia che ha riconosciuto le ragioni di Aya Biran - zia paterna del piccolo - nell’ambito della Convenzione dell’Aja sulla sottrazione dei minori. Lo ha fatto sapere Gadi Solomon portavoce della famiglia Peleg. Nel ricorso si denuncia che il Tribunale nella sua sentenza non ha tenuto conto “delle circostanze eccezionali di fronte alle quali si trovava” ed ha ignorato “le azioni unilaterali della zia Aya Biran”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli