Il noto critico musicale Red Ronnie è stato respinto da un museo di Messina

·2 minuto per la lettura
Red Ronnie Green Pass
Red Ronnie Green Pass

A prescindere che ci si chiami Red Ronnie o Mario Rossi, se non esibisci il Green Pass quando viene richiesto non vengono abbuonati sconti. Possiamo riassumerla così in poche parole la vicenda nella quale è stato coinvolto il noto critico musicale Red Ronnie a cui è stato negato l’ingresso in un museo di Messina dopo essersi rifiutato di esibire il Green Pass. “Io ho detto che ce l’avevo (e ce l’ho perché ieri ho fatto tampone per prendere l’aereo), ma che non intendevo mostrarlo perché la Costituzione ritiene lo stato di salute di un cittadino un dato sensibile protetto dalla privacy”, ha dichiarato il critico che ha motivato in questo modo la sua scelta di non esibire il documento.

Red Ronnie Green Pass, la vicenda

Stando a quanto appreso, a portare Red Ronnie nella città siciliana era stata una collaborazione instaurata tra la “Casa della musica” e il primo cittadino di Messina De Luca. Il noto critico infatti, è stato impegnato nella mattinata di martedì 21 settembre in una serie di visite tra cui quella suggestiva al Duomo che è stata ampiamente documentata sui social. I problemi sono iniziati quando Red Ronnie si è recato in un museo con l’intento di ammirare due dipinti del Caravaggio insieme al suo amico Fabio Di Bella. Poi le successive polemiche con il noto critico che è stato fermato all’ingresso. Questo ha scatenato in breve tempo moltissime polemiche.

Red Ronnie Green Pass, Andrea Scanzi: “Sei tutto fuorché stupido o sprovveduto”

Proprio a tale proposito, a commentare la vicenda senza andare troppo per il sottile è il giornalista Andrea Scanzi che su Facebook ha scritto: “Caro Red, sei una persona dalla grande storia professionale, e tutto sei fuorché scemo o sprovveduto. Mi perdonerai, quindi, se di fronte a questa tua sequela immane di c…te ti risponderò da buon toscano, con quel tono volutamente ironico, greve e sboccato tipico a volte della mia splendida regione: ma c… in mano e poi fai King Kong, bischero!”.

Red Ronnie Green Pass, il direttore del museo Micali: “Siamo un servizio pubblico”

A ribadire la propria posizione senza fare un solo passo indietro è il direttore del museo Orazio Micali che – scrive Fanpage.it – ha affermato: “Siamo un servizio pubblico, rispettiamo le norme, le applichiamo e le facciamo rispettare a chiunque. Che si chiami Red Ronnie o meno. Con rammarico mi trovo a commentare un’azione che ritengo premeditata e con finalità tutt’altro che onorevoli. Il signor Ronnie si è avvicinato alla biglietteria senza mascherina, rifiutandosi di metterla, così come gran parte dei suoi accompagnatori. E poi si è rifiutato di esibire il Green Pass”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli