Il noto esperto di tecnologia ha mostrato su Instagram il suo fisico scolpito

·1 minuto per la lettura
Salvatore Aranzulla corpo
Salvatore Aranzulla corpo

Nell’immaginario collettivo Salvatore Aranzulla è diventato l’esperto di tecnologia, la persona al posto giusto e al momento giusto in grado di spiegare gli aspetti meno conosciuti dell’hi-tech e non solo. I più attenti avranno però notato come Aranzulla sia un grande appassionato di fitness e ami prendersi cura del proprio corpo. Ad attirare l’attenzione è stata proprio l’ultima foto pubblicata su Instagram dove l’esperto informatico ha posato mostrando un fisico scolpito.

Salvatore Aranzulla corpo, una foto che cerca di ribaltare gli stereotipi

Negli anni ’80 e ’90, l’avvento dei primi cervelloni del computer portò a radicalizzare lo stereotipo del nerd con gli occhiali, poco popolare e con un fisico per nulla da invidiare. Lo dimostrano le numerose pellicole, telefilm e anche programmi televisivi che non hanno fatto altro che rafforzare questa visione. L’era dei social, attraverso degli esempi virtuosi come Aranzulla ha cercato di scardinare queste convinzioni dimostrando ancora una volta come mai come in questo periodo sia importante prendersi cura del proprio corpo e della propria salute.

Salvatore Aranzulla corpo, “Quello con la palestra è stato un rapporto discontinuo”

In una intervista rilasciata alla testata “La Gazzetta dello sport” di qualche tempo fa, Salvatore Aranzulla ha raccontato come il rapporto vissuto con la palestra sia stato discontinuo: “Quello con la palestra è stato un rapporto discontinuo. Riprendevo poi succedeva qualcosa che mi costringeva a fermarmi. Gli esami universitari, il lavoro. L’ultima volta, qualche anno fa, sono finito in ospedale per un blocco della digestione: avevo fatto colazione mezz’ora prima di allenarmi. Da allora ho imparato a non far passare meno di 2,5/3 ore tra i pasti e gli allenamenti”.

Salvatore Aranzulla corpo, “Dovevo prendere in considerazione i fondamentali dell’allenamento”

Infine l’esperto informatico ha parlato di come abbia iniziato a prendere davvero sul serio gli allenamenti: “Quando qualche anno fa ho cambiato casa, ho scoperto che nel palazzo c’era una palestra condominiale e ho deciso di approfittarne. Ma soprattutto ho cominciato a chiedermi quali fossero le variabili che bisogna considerare per fare un buon allenamento. Studiando una serie di meta-analisi scientifiche ho capito che dovevo prendere in considerazione i fondamentali dell’allenamento. Tipo che ogni gruppo muscolare andrebbe allenato tra i 10 e 20 set a settimana, poi il volume degli esercizi, ecc…”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli