Il numero uno di Viale dell'Astronomia lo ha detto al Forum della Piccola Industria in Veneto

Carlo Bonomi
Carlo Bonomi

La ricetta del presidente di Confindustra Carlo Bonomi è da prendere in considerazione: “Tagliare le tasse si può modificando il 4/5% della spesa pubblica”. Il numero uno di Viale dell’Astronomia lo ha detto intervenendo al Forum della Piccola Industria in Veneto. Aggiungendo in ordine alla condotta del governo: “Abbiamo visto dei provvedimenti positivi, le risorse stanziate per contenere il caro bollette, il provvedimento sul gas release. Quello che secondo noi sta mancando è un intervento strutturale sui temi del lavoro“.

Bonomi: “Tagliare le tasse si può e come”

E ancora, sul tema, Bonomi è stato chiaro: “Se vogliamo rimettere soldi in tasca agli italiani – specialmente quelli con redditi bassi, cioè sotto i 35 mila euro che hanno sofferto durante la crisi, stanno soffrendo i colpi dell’inflazione – bisogna tagliare le tasse”. Ma come? “Credo che un paese che spende oltre mille miliardi all’anno di spesa pubblica possa riconfigurare il 4-5% di questa spesa, corrispondenti a 50-60 miliardi, e avere le risorse per fare questo intervento”.

Intervenire sul cuneo fiscale, il nostro è al 46%

E in chiosa: “Noi abbiamo un cuneo fiscale del 46% ed è lì che bisogna intervenire. “Le urgenze che abbiamo fatto presente al governo oggi sono dedicare tutte le risorse sul caro bollette, avere un grande occhio alla finanza pubblica, e fare degli interventi importanti sul tema del lavoro, il primo dei quali è il taglio al cuneo fiscale”.