Il nuovo modulo russo “Nauka” si è agganciato all’Iss

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 lug. (askanews) - Il nuovo modulo russo Mlm "Nauka" è riuscito ad agganciarsi con successo, nel pomeriggio del 29 luglio 2021, al modulo Zvezda della Stazione Spaziale Internazionale, nonostante i piccoli problemi al sistema propulsivo che erano stati registrati dopo il lancio del 21 luglio dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhstan.

"Nauka" ha preso il posto del modulo "Pirs", sganciatosi il 25 luglio e disintergratosi bruciando nell'atmosfera terrestre. È il più grande laboratorio spaziale mai messo in orbita dalla Russia e a bordo porta anche Era (European Robotic Arm), il braccio robotico realizzato dall'Agenzia spaziale europea (Esa), che potrà muoversi intorno al segmento russo della Stazione, implementando il lavoro fatto fino ad oggi dal Canadarm-2 canadese.

Era introduce sull'Iss nuovi modi di far funzionare i sistemi automatizzati, ha la capacità di eseguire molti compiti in maniera automatica o semi-automaticamente e può essere comandato, in tempo reale o preprogrammato, sia dall'interno sia dall'esterno dell'Iss.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli