Il nuovo piano vaccinale: prima gli over 80 e i soggetti fragili

·1 minuto per la lettura
Vaccini Figliuolo ordinanza
Vaccini Figliuolo ordinanza

Il commissario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo ha firmato una nuova ordinanza per disporre un nuovo ordine di priorità nella somministrazione dei vaccini in linea con il Piano nazionale del Ministero della Salute approvato col decreto del 12 marzo 2021.

Vaccini, Figliuolo firma nuova ordinanza

Il provvedimento stailisce che i soggetti da vaccinare prioritariamente sono le perone di età superiore agli 80 anni, i cittadini con elevata fragilità e, dove previsto, dei familiari conviventi, caregiver, genitori/tutori/affidatari. Seguono le persone di età compresa tra i 70 e i 79 anni e, successivamente, quelle che hanno tra i 60 e i 69 anni. Il criterio da seguire per le somministrazioni sarà dunque l’età anagrafica e la presenza di elevate fragilità.

Quanto al vaccino da utilizzare, si inietterà prevalentemente quello sviluppato da AstraZeneca in linea con la recente indicazione dell’Aifa e la relativa ordinanza del Ministero della Salute. Questa stabilisce, sentito il parere dell’Ema, che il siero di Oxford venga prevalentemente utilizzato per gli over 60.

Parallelamente dovrà essere completata la vaccinazione di tutto il personale sanitario e sociosanitario, in prima linea nella diagnosi, nel trattamento e nella cura dell’infezione. Ma anche di tutti coloro che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private. A seguire dovranno essere vaccinate le altre categorie considerate prioritarie dal Piano nazionale, parallelamente alle fasce anagrafiche secondo l’ordine indicato.