Il paese a causa di cavallette giganti rischia una crisi nel settore dell’economia agricola

Locuste invadono india

L’India è invasa dalle locuste: si rischia una carestia. Il paese è uno di quelli che desta maggiore preoccupazione in queste ultime settimane. I contagi da coronavirus sono più che triplicati dall’inizio del mese, arrivando a oltre 150mila. La disoccupazione dilaga come non mai ed è arrivata a toccare punte del 24 per cento a causa della pandemia. Nella zona di Delhi, negli ultimi giorni, si stanno toccando temperature tra le più alte degli ultimi venti anni, vicine ai 50 gradi. Insomma, una situazione non totalmente facile per il colosso asiatico. Come se non bastasse, nelle ultime ore, il paese, nella sua parte occidentale, è invaso dalle locuste. Parliamo di enormi cavallette, abituate a girare in sciami e in poco tempo finiscono per provocare enormi danni.

India invasa dalle locuste

Gli enormi sciami di locuste provengono dalle zone del Pakistan e dell’ Iran. Questi animali si spostano alla costante e continua ricerca di cibo. La stagione del raccolto è già passata e le locuste non hanno trovato coltivazioni di cui nutrirsi. Nel corso di questi mesi, a causa dell’emergenza sanitaria, è stato difficile poter coltivare i terreni. Proprio per questo motivo, gli sciami di locuste si sono spostati verso le città, in particolare verso Jaipur, la capitale dello stato del Rajasthan. C’è da tenere conto, però, che non si tratta di un problema circoscritto alla sola India. Il Pakistan, per esempio, ha dichiarato lo stato di emergenza. Nelle ultime settimane c’è stata un’invasione anche in Africa orientale e in Etiopia. Ovviamente, questa precaria situazione sta iniziando a spaventare un po’ tutti e anche gli occidentali.

L’India rischia una carestia

Secondo gli esperti la causa alle origini delle invasioni sembrerebbe da ricondurre al cambiamento climatico. Proprio nell’ultimo periodo, infatti, le temperature sono in aumento. Le continue piogge dello scorso anno in Africa orientale e nella zona araba hanno contribuito a tutto ciò. Il pericolo di carestia è molto serio. Le locuste sono in grado di mandare in rovina l’intero raccolto agricolo. Se così succedesse, sarebbe davvero un serio problema per il mercato. Di certo, le notizie che si hanno su questo animale non sono confortanti. In un solo giorno possono mangiare quanto 35 mila persone e in ogni sciame ci sono più di 40 mila esemplari. India e Pakistan stanno cercando di risolvere il problema e hanno messo da parte, almeno per il momento, le antiche rivalità. Il governo indiano, per esempio, si è offerto di concedere al Pakistan e all’ Iran una fornitura di pesticidi per le piante.