Il paese di Burioni "immune" dal coronavirus: "Ecco perché a Casteldelci non ci sono casi"

(Photo: Stefania D'Alessandro via Getty Images)

“Sono felice che a Casteldelci, paese d’origine della mia famiglia in provincia di Rimini, non ci siano casi di coronavirus”. Sono le parole del virologo Roberto Burioni, riportate dal quotidiano Il Resto del Carlino. Lo scienziato ha parlato così del paesino di quattrocento anime, per la metà anziani:

″È un luogo al quale sono legatissimo. Dove i miei genitori, in tempi normali, passano gran parte dell’anno nella casa di famiglia [...] Sicuramente la posizione del borgo è defilata e la bassa densità di popolazione hanno aiutato a impedire il contagio”.

Burioni ricorda che non bisogna abbassare la guardia, in nessuna zona:

″È necessario ricordare che anche chi abita a Casteldelci o nei paesi più piccoli, è suscettibile all’infezione virale e quindi bisogna prendere tutte le precauzioni necessarie per non infettarsi. Non vedo l’ora di tornare a Casteldelci per passare belle giornate all’aria aperta nella natura bellissima di quel luogo”.

A parlare al Resto del Carlino anche Fabiano Tonielli, sindaco di Casteldelci:

“L’attenzione è grande. Non bisogna essere superficiali e irresponsabili soprattutto adesso che la gente inizia a stancarsi di stare a casa”.

Il medico del paese, Elisa Giuliani, aggiunge:

“Mi sono battuta molto dall’inizio per la prevenzione [...] Appena chiuse le scuole, ho chiuso l’ambulatorio. Tutta la comunità è organizzata per la consegna di farmaci e spesa a domicilio. Con la farmacista del paese ci siamo attivate per la consegna di ricette elettroniche via mail e sono attiva con un servizio capillare telefonico. Con il sindaco siamo in azione anche per i beni di prima necessità. Ci aiutiamo tutti a vicenda”.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.