Il Pallone d’Oro 2004 ha confessato alla Toffanin tutte le sue angosce sulla guerra alla sua Ucraina

Andriy Shevchenko
Andriy Shevchenko

Andriy Shevchenko in lacrime a Verissimo, come accade ai campioni dentro e fuori dal campo e specie se sono campioni ucraini: “Come si fa a vivere quando muoiono bambini?”. Il Pallone d’Oro 2004 ed ex stella anche del Milan ha confessato a Silvia Toffanin ed ai telespettatori tutte le sue angosce sulla guerra alla sua Ucraina. E ha detto: “È una situazione molto difficile, soprattutto le prime settimane sono state complicate”.

Shevchenko in lacrime a Verissimo per la guerra

“È stato uno shock, mai avrei pensato che la Russia potesse iniziare una guerra contro di noi. Come si fa a vivere quando ogni giorno muoiono bambini e civili sotto gli attacchi dei missili nemici?“. La commozione di Andriy Shevchenko è tutte centrata sul terribile momento che stanno vivendo i suoi connazionali a cui lui sta cercando di dare sollievo con iniziative mirate. “In questo momento il miglior aiuto consiste nel cercare di dare una possibilità di difenderci e accogliere i rifugiati, soprattutto donne e bambini”.

Il progetto con Beppe Sala

L’ex attaccante è in prima linea per aiutare i profughi accogliendone alcuni a casa sua a Londra. Poi la chiosa del campione: “Abbiamo fatto anche un bellissimo progetto con il sindaco di Milano Beppe Sala. Sono grato agli italiani che si sono dimostrati molto generosi e stanno dando il cuore al mio popolo. La mia gente ha perso tutto, i bambini non hanno più futuro, dobbiamo stare vicini a queste persone”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli