Il Papa ha concluso la bozza dell'esortazione sull'Amazzonia

Ska

Città del Vaticano, 16 gen. (askanews) - Papa Francesco ha già finito di scrivere l'attesa esortazione apostolica postsinodale sull'Amazzonia, al centro di molte attenzioni in questi giorni dopo la pubblicazione di un libro del cardinale Robert Sarah che, col contributo del Papa emerito Benedetto XVI, contesta la possibilità di ordinare al sacerdozio diaconi permanenti sposati, una delle proposte che i padri sinodali avevano indirizzato al Pontefice.

"La bozza è attualmente in fase di revisione e correzione e deve poi essere tradotta", ha scritto il cardinale brasiliano Claudio Hummes, relatore generale del Sinodo sull'Amazzonia che si è svolto dal 6 al 27 ottobre scorsi, in una lettera rivelata dal National Catholic Reporter e indirizzata ai vescovi cattolici in giro per il mondo. "Papa Francesco spera di promulgarla entro la fine del mese o a inizio febbraio".

Il documento, che recepirà i molti temi affrontati dai padri sinodali, dalle devastazioni ambientali in Amazzonia allo sfruttamento delle popolazioni indigene, dai riti amazzonici al ruolo delle donne nelle comunità della regione, potrebbe far propria la proposta di "ordinare sacerdoti uomini idonei e riconosciuti della comunità, che abbiano un diaconato permanente fecondo e ricevano una formazione adeguata per il presbiterato, potendo avere una famiglia legittimamente costituita e stabile, per sostenere la vita della comunità cristiana attraverso la predicazione della parola e la celebrazione dei sacramenti nelle zone più remote della regione amazzonica". La proposta, come le altre, è stata approvata con un voto che ha superato il quorum dei due terzi dei padri sinodali. L'esortazione papale è magistero.

"Uniamoci nella sincera preghiera al Padre Nostro di tutte le misericordia perché benedica Papa Francesco e tutti i vescovi nel promulgare l'esortazione", scrive il cardinale Hummes, "e per preparare il popolo di Dio in Amazzonia e in tutto il mondo a riceverlo con fede e speranza, con intelligenza ed efficacia".