Il Papa emerito Benedetto XVI è rientrato in Vaticano

Eliana Ruggiero

AGI - È tornato in Vaticano,  al monastero Mater Ecclesiae, Benedetto XVI, dopo un breve soggiorno in Germania, per salutare il fratello gravemente malato.

Intorno alle 11 un corteo di numerose macchine con targa del corpo diplomatico tedesco, fa sapere il Sismografo (sito di informazione vaticana), ha varcato a velocità sostenuta la porta del Perugino con una nutrita scorta della Polizia italiana.

Giovedì scorso, 18 giugno, Joseph Ratzinger, 93 anni, si era recato in forma privata nella sua natia Baviera, accompagnato, tra gli altri, dal suo segretario Georg Gaenswein, che da mesi si occupa solo di lui, pur mantenendo l'incarico di Prefetto della Casa pontificia. Il Papa emerito era ospite nel seminario di Ratisbona. 

Per il fratello del Papa emerito, Georg Ratzinger, 96 anni, la visita è stata definita come "un elisir di vita".

Nel suo breve soggiorno Benedetto XVI  ha avuto la possibilità anche di sostare nei luoghi di famiglia, non più visti dal 2006 durante l'ultima visita ufficiale in patria. La prima tappa è stata al cimitero di Ziegetsdorf, sulla tomba dove risposano i genitori e la sorella maggiore, un momento di preghiera concluso dall'aspersione con l'acqua benedetta. La seconda sosta è avvenuta nella sua casa di Pentling, alla periferia di Regensburg. Tre quarti d'ora passati nell'abitazione che lo ospitò negli anni da docente di Dogmatica all'Università cittadina, dal '69 al '77, prima della nomina ad arcivescovo di Monaco e Frisinga. La casa è ora sede, ricorda Vatican News, dell'Istituto Benedetto XVI, nel quale si conserva la sua eredità teologica.