Il Papa riceve le suore anti-tratta il 26 settembre

Ska

Città del Vaticano, 18 set. (askanews) - Dal 21 al 27 settembre l'Unione internazionale delle superiori generali (Uisg) celebra il decimo anniversario della rete anti-tratta. 86 delegate, provenienti da 48 Paesi, si riuniranno a Roma per decidere il futuro dell'impegno delle suore contro il traffico di persone. Il 26 settembre udienza dal Papa.

Mihaela è una ragazza di 27 anni, romena. Nel suo passato ci sono la strada e la prostituzione, oggi studia giurisprudenza per aiutare chi come lei è stata vittima della tratta. Paola era una guerrigliera delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, oggi è un'imprenditrice e insieme al compagno realizza pignatte per le feste dei bambini. Somchai è stato uno dei tanti schiavi sui pescherecci thailandesi. Ora ha una casa e ha ripreso il suo vecchio lavoro. Sono solo alcuni dei protagonisti delle 10 storie raccolte dalle suore impegnate contro la tratta nel mondo per celebrare i 10 anni di Talitha Kum, la rete internazionale della vita consacrata contro il traffico di persone della UISG - l'Unione Internazionale della Superiore Generali, e illustrate in un comunicato.

A Roma, dal 21 al 27 settembre, 86 delegate provenienti da 48 Paesi parteciperanno all'assemblea generale di Talitha Kum per presentare il lavoro che le suore stanno facendo nei diversi Paesi in prima linea contro la schiavitù. Un fenomeno che oggi coinvolge almeno 40 milioni di persone, per il 70% donne e bambini (Unodc, 2019). Talitha Kum è presente in 92 Paesi con 44 reti nazionali nei 5 continenti: 9 in Africa, 11 in Asia, 15 in America, 7 in Europa e 2 in Oceania.(Segue)