Il Papa riceve le suore anti-tratta il 26 settembre -2-

Ska

Città del Vaticano, 18 set. (askanews) - Nei giorni dell'assemblea, Sr. Patricia Murray (segretaria esecutiva della UISG) e Sr. Gabriella Bottani (coordinatrice internazionale di Talitha Kum) offriranno un aggiornamento sull'impegno della UISG e di Talitha Kum nel mondo. Mentre le storie di successo e i progetti in corso saranno narrati attraverso la testimonianza diretta delle religiose e delle sopravvissute alla tratta, come Blessing Okoedion, oggi scrittrice e mediatrice culturale. Un riconoscimento speciale sarà assegnato a 10 suore che in questi anni si sono contraddistinte per il loro impegno, offrendo un determinante supporto alla nascita delle reti nei differenti Paesi. La conferenza vedrà la partecipazione di numerosi esperti internazionali, come Teresa Albano, Maria Grazia Giammarinaro, Bahija Jamal, Carlos Andres Perez e suor Angela Reed, che daranno una panoramica sul fenomeno della tratta e un forte impulso alla predisposizione delle linee guida che indirizzeranno il lavoro delle reti nei prossimi anni.

Il 26 settembre le 86 delegate incontreranno in udienza privata Papa Francesco, che da sempre sostiene e incoraggia le religiose di Talitha Kum affinché possano continuare ad accompagnare i sopravvissuti alla tratta di persone e a prevenire il fenomeno, sensibilizzando istituzioni e cittadini.

"Con le sue parole ed esempio di vita - dichiara nella nota Sr. Gabriella Bottani - Papa Francesco ci incoraggia ad accogliere con coraggio, facendoci prossimo, tante nostre sorelle e fratelli sfruttati e feriti dalla violenza della tratta di persone. Le storie di successo che abbiamo raccolto sono poche rispetto alla grandezza del problema. Sono storie vita, di coraggio, di denuncia, di speranza, che ci chiedono con forza di continuare insieme, il lungo cammino verso la libertà, promuovendo la dignità di ogni persona".