Il Papa riceve Orban per la prima volta, sullo sfondo la guerra

·1 minuto per la lettura
featured 1599065
featured 1599065

Roma, 21 apr. (askanews) – Un faccia a faccia di 40 minuti tra il premier ungherese Viktor Orban, da poco rieletto per la quarta volta, e Papa Francesco, in Vaticano. La prima visita ufficiale del primo ministro dopo le elezioni parlamentari del 3 aprile.

Il premier ungherese, protestante, ha assistito in mattinata ad una messa nella basilica di San Pietro, per poi incontrare – in forma privata – il Pontefice.

Francesco ha donato a Orban uno dei medaglioni che solitamente regala ai capi di Stato e di Governo in visita, quello raffigurante San Martino che si straccia un lembo della veste per coprire un povero e, a quanto ha riferito la sala stampa vaticana, ha espressamente ringraziato il premier per l’accoglienza data dall’Ungheria ai profughi in fuga dalla guerra in Ucraina.

Oltre al medaglione, Francesco ha donato a Orban i volumi dei documenti papali, il messaggio per la Pace di quest’anno, il Documento sulla Fratellanza Umana e il libro sulla Statio Orbis del 27 marzo 2020. Il premier ungherese ha ricambiato regalando al Papa due libri: su Bela Bartok, compositore ungherese ed esperto di musica, una raccolta di cd di musica lirica, un volume del 1750 con l’Ufficio delle Ore per la Settimana Santa in inglese e latino.

Dopo le foto di rito con la delegazione, Orban – salutando il Papa – lo ha invitato nel Paese: “La aspettiamo in Ungheria”, ha detto il premier.

(Fonte video Vatican Media)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli