Il parere dell'epidemiologo.

·1 minuto per la lettura
Covid Lopalco Natale
Covid Lopalco Natale

Pier Luigi Lopalco, epidemiologo e assessore dimissionario alla Salute della Regione Puglia, ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera nella quale ha fatto una sua previsione personale sul prossimo Natale e su quali saranno i comportamenti da seguire in relazione alla pandemia da covid. Il professore si è mostrato “moderatamente ottimista” anche se non dovranno venire meno le precauzioni anti contagio fin qui adottate.

Covid, Lopalco sul Natale

“Se tutti ci comporteremo bene – ha detto Lopalco – vaccinandoci e rispettando l’uso della mascherina, non ci saranno chiusure”. E poi sullo shopping natalizio: “Ricordiamo che la mascherina è indispensabile, sempre. Basta quella chirurgica nei negozi. Se passeggiamo all’aperto indossiamola in caso di strade affollate”.

Covid e Natale, i suggerimenti di Lopalco

Attenzione è posta poi dall’epidemiologo sulle cena e le feste nelle abitazioni private, specie se si è in presenza di soggetti non vaccinati. “Le dico come gestisco la mia vita – ha precisato Lopalco – Lo chiamo green pass dei piccoli circuiti sociali. Se invito da me, i non vaccinati non entrano. Se sono io ad essere ospite, mi accerto che i convitati siano muniti di passaporto verde, altrimenti mi dispiace, non vado”.

Lopalco sul Natale e il covid

Sarebbe questo l’atteggiamento giusto da seguire per Lopalco, un modo indiretto per mettere pressione sulle persone che hanno scelto di non vaccinarsi. “Così facendo ho la presunzione di far sentire i no vax fuori luogo, la loro presenza sconveniente. Un po’ come succedeva con l’introduzione del divieto di fumo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli