Il parto a bordo del traghetto con il motorista 'ostetrico improvvisato'

no credit

AGI - Aveva fretta di nascere la piccola Caterina Sofia e la mamma si è trovata a partorire su un traghetto della Navigazione Lago Maggiore, durante la traversata da Verbania a Laveno. Questa mattina, avvertiti i primi sintomi del parto, i genitori - mamma Elisa e papà Sandro - si sono imbarcati a Verbania Intra sul traghetto delle 5.00 per raggiungere l'ospedale di Cittiglio, sulla sponda lombarda del lago, a pochi chilometri da Laveno.

Una volta al largo, il motorista Alessandro Rossi ha avvertito le grida di richiesta di aiuto da parte del futuro papà. La moglie si trovava in auto ed aveva già rotto le acque; il motorista si è quindi prontamente attivato per fornire il proprio supporto, recuperando dei teli puliti e in pochi minuti la piccola è venuta alla luce.

Nel frattempo il comandante Marco Rossi aveva allertato i soccorsi che hanno atteso l'arrivo del traghetto a Laveno e in ambulanza hanno subito accompagnato mamma e bimba, entrambe in buone condizioni, in ospedale per le prime cure.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli