Il Pastificio Rana non si ferma e aumenta gli stipendi

Giovanni Rana, fondatore e presidente del Pastificio Rana (REUTERS/ Stefano Rellandini)

I dipendenti del Pastificio Rana si vedranno riconosciuto dall'azienda veronese l'impegno a portare avanti l'attività dei cinque stabilimenti in questo periodo di difficoltà ed emergenza.

L’amministratore delegato, Gian Luca Rana, ha varato un piano straordinario di aumenti salariali per 2 milioni di euro.

GUARDA ANCHE: Non solo Coronavirus, le emergenze sanitarie degli ultimi cento anni

Un modo concreto di gratificare economicamente i 700 dipendenti presenti nei 5 stabilimenti in Italia che stanno garantendo la continuità negli approvvigionamenti alimentari.

Tra le misure previste - informa l’azienda veronese - vi sono una maggiorazione dello stipendio del 25% per ogni giorno lavorato e un ticket mensile straordinario di 400 euro per le spese di babysitting.

Il piano, che decorre retroattivamente dal 9 marzo, coprirà anche il mese di aprile. Rana ha inoltre deciso di stipulare una polizza assicurativa a favore di tutti i dipendenti, compresi quelli in smart working, in caso di contagio da Covid-19, a integrazione del rafforzamento delle procedure di sicurezza e prevenzione già messe in atto dall’azienda.

CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE IN TEMPO REALE