Il pensionato è finito a processo per la quinta volta

Palazzo di Giustizia
Palazzo di Giustizia

Un uomo di 71 anni è finito a processo per stalking per la quinta volta. Il pensionato continua a perseguitare l’ex compagna di 83 anni, conosciuta sulle piste da ballo di un locale alla periferia di Torino.

Torino, stalker perseguita la ex di 83 anni: quinto processo

Un uomo di 71 anni era così ossessionato dalla sua ex compagna di 83 anni da trasformarsi in uno stalker e finire in tribunale per ben 5 volte. Ancora oggi, nonostante siano passati molti anni dal primo incontro, non riesce a dimenticarla. Non si è mai rassegnato alla fine della relazione e con il tempo i tentativi di riavvicinamento sono diventati ossessivi, tanto da arrivare al quinto processo. I due si sono conosciuti nel 2013 e lui era sposato. Un incontro casuale su una pista da ballo di un locale in periferia. Tra loro è nata un’amicizia e poi è scoppiata la passione, tanto che l’uomo ha deciso di lasciare sua moglie e ha progettato di invecchiare insieme alla donna. Tra serate alla pista di ballo, cene al ristorante e passeggiate al parco, i due si sono legati sempre di più, ma la donna ad un certo punto lo ha lasciato.

Il pensionato è diventato uno stalker

L’uomo ha continuato ad insistere, diventando ossessivo e arrivando a telefonate continue, messaggi e appostamenti nei luoghi che è solita frequentare. Le indagini spiegano che si è presentato più volte a casa sua di notte, convinto che lei fosse con un altro uomo. Questi comportamenti hanno portato la donna a dover cambiare tutte le sue abitudini. Ha cambiato il numero di telefono per ben dieci volte, si è trasferita in Liguria per alcuni mesi e ha smesso di andare a ballare. “Sei stata solo mia, e non sarai mai di un altro. Piuttosto ti ammazzo” l’ha minacciata l’anziano. Gli ordini restrittivi del Tribunale, che gli vietavano di avvicinarsi alla ex, non lo hanno fermato, così è finito in carcere per 18 mesi, ma neanche quella condanna lo ha fermato, mentre le denunce sono continuate, così come i processi.

Cinque processi per stalking

Nel 2017 l’uomo, difeso dall’avvocato Marco Borio, è riuscito a patteggiare più episodi di fronte alla Corte d’Appello e ha evitato di tornare in carcere. Il peggio sembrava passato ma lo scorso anno il pensionato ha ricominciato ad ossessionare la donna, cercando di mettersi di nuovo in contatto con lei e aspettandola la sera sotto casa. Lei, esasperata, lo ha denunciato per l’ennesima volta. Oggi, venerdì 29 aprile, si terrà il quinto processo, ma la donna non sarà in aula. “La signora ha deciso di non costituirsi parte civile. Non le interessa un risarcimento economico, vorrebbe solo essere lasciata in pace. E purtroppo con amarezza ha preso atto che la giustizia ha fallito se ancora oggi vive con la paura” ha dichiarato l’avvocato Andrea Fenoglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli