Il Pentagono assegna a Microsoft contratto cloud da 10 miliardi

Roma, 26 ott. (askanews) - Il Pentagono ha annunciato di aver assegnato a Microsoft un mega contratto cloud da 10 miliardi di dollari per lo stoccaggio di dati per cui Amazon era considerato il favorito.

Il contratto decennale della Joint Enterprise Defense Infrastructure (Jedi) mira a modernizzare tutti i sistemi informatici delle forze armate statunitensi in un sistema gestito dall'intelligenza artificiale. "E' un passo importante nell'attuazione della strategia di modernizzazione digitale" ha dichiarato Dana Deasy, responsabile dell'informazione presso il dipartimento della Difesa.

Il colosso Amazon, che era rimasto l'unico concorrente di Microsoft al termine del processo di selezione, si è dichiarato "sorpreso". "AWS (Amazon Web Services) è chiaramente il leader nel campo del cloud computing e una valutazione dettagliata basata esclusivamente sul confronto delle offerte porta chiaramente a un'altra conclusione", ha affermato l'azienda.

Al fine di facilitare l'implementazione di una nuova architettura di stoccaggio, il Pentagono ha deciso di assegnarla a un unico fornitore, piuttosto che suddividerla in diverse gare d'appalto. Google si era ritirato dalla gara nell'ottobre 2018, spiegando che "non aveva ricevuto l'assicurazione" che questo contratto "sarebbe stato coerente con i (suoi) principi in materia di intelligenza artificiale".