Il piccolo aveva ancora il cordone ombelicale ed è stato condotto a razzo in ospedale ma sta bene

Il piccolo con i suoi due salvatori in divisa
Il piccolo con i suoi due salvatori in divisa

Una bella storia arriva dalla Sicilia, dove i Carabinieri salvano un neonato abbandonato in una cesta a Catania. Il piccolo aveva ancora il cordone ombelicale ed è stato condotto a razzo in ospedale dai soccorritori del 118 allertati dai militari ma per fortuna sta bene. Il neonato è stato trovato dai carabinieri in una cesta in via Rametta. A compiere il salvataggio dietro chiamata di un passante allarmato dai vagiti i militari del Nucleo radiomobile di Catania.

Neonato abbandonato in una cesta a Catania

La chiamata alle centrale operativa del comando provinciale tramite 112 ha fatto scattare “la gazzella”: la cesta era in una zona popolosa della città dietro un muretto diroccato, quindi all’interno di un’area accessibile a chiunque. Il piccolo era avvolto in una coperta ed è stato subito accudito dai carabinieri. I Carabinieri lo hanno avvolto in una nuova copertina pulita fornita da una residente della zona, lo hanno adagiato nella vettura in servizio in attesa dell’arrivo dei medici del 118.

Il salvataggio, la corsa in ospedale e la visita

Ci ha pensato un’ambulanza a portare il piccolo all’ospedale Garibaldi Nesima di Catania. Lì i sanitari, dopo la prima visita, ne hanno constatato l’ottimo stato di salute disponendo comunque, per precauzione, il ricovero nel reparto di Neonatologia. Sul caso ha aperto un’inchiesta la Procura di Catania. E come andrebbe chiamato adesso quel bambino? A considerare le circostanze ed i protagonisti del suo salvataggio Fedele non gli sarebbe affatto male.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli