Il piccolo era nel contenitore dei rifiuti della toilette e la madre ora è piantonata in ospedale

·1 minuto per la lettura
Il neonato accudito dal personale di bordo
Il neonato accudito dal personale di bordo

Orrore e sollievo al contempo su un volo di linea della Air Mauritius, dove una 20enne partorisce in aereo ed abbandona il neonato nel contenitore dei rifiuti della toilette subito prima dell’atterraggio: la madre ora è piantonata in ospedale e il piccolo è in salvo. La vicenda accaduta nello stato isolano dell’Africa sta scuotendo il mondo intero e la Bbc l’ha rilanciata ai media del pianeta.

Partorisce in aereo ed abbandona il neonato: ecco chi aveva trovato il piccolo dopo l’atterraggio

Il primo dato è che madre e figlio sarebbero entrambi entrambi in buone condizioni di salute. Chi lo dice? Una nota ufficiale delle autorità aeroportuali delle Mauritius. A trovare il neonato era stato lo staff aeroportuale che era salito a bordo dell’aereo della Air Mauritius per un controllo doganale.

Un controllo doganale permette di scopre la donna che partorisce in aereo ed abbandona il neonato

In quel caso la fortuna del piccolo è stata proprio la meticolosità che quei controlli sottintendono: qualcuno ha notato nella toilette carta igienica macchiata abbondantemente di sangue ed ha fatto la scoperta di cosa, anzi, di chi ci fosse sotto a quel mucchio di carta. Il neonato è stato trasferito d’urgenza in ospedale e la donna, una cittadina malgascia arrivata nell’arcipelago per un contratto di lavoro di due anni, è stata fermata.

Giunta sull’isola per lavoro partorisce in aereo ed abbandona il neonato, poi nega che sia suo ma i controlli medici la incastrano

In un primo momento ha negato di essere la madre, ma una serie di controlli medici in ospedale ha accertato la verità: aveva appena partorito. Una volta terminati gli accertamenti medici, la donna sarà ufficialmente incriminata per abbandono di neonato, per fortuna non di infanticidio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli