Il Pontefice si è scagliato contro la povertà che spinge le donne a diventare delle “incubatrici”

Papa Francesco
Papa Francesco

Sulla spinosa questione dell’utero in affitto arriva la dura presa di posizione di Papa Francesco: “È una pratica inumana, bambini trattati come merce”. Papa Bergoglio l’ha espressa nell’udienza alla Federazione delle Associazioni Familiari Cattoliche in Europa. E ha detto senza mezzi termini: “La dignità dell’uomo e della donna è minacciata anche dalla pratica inumana e sempre più diffusa dell’utero in affitto, in cui le donne, quasi sempre povere, sono sfruttate, e i bambini sono trattati come merce“.

Papa Francesco durissimo sull’utero in affitto

E non è finita qui, dato che dopo l’invettiva contro la maternità surrogata il Santo Padre si è poi nuovamente scagliato contro quella che definisce la “piaga della pornografia” spiegando: “Va denunciata come un attacco permanente alla dignità dell’uomo e della donna”. E ancora: “Si tratta non soltanto di proteggere i bambini ma anche di dichiarare la pornografia come una minaccia per la salute pubblica“.

Pornografia dilagante e minori vulnerabili

Il Papa ha parlato poi del legame fra pornografia dilagante ed incapacità di proteggere i minori: “Sarebbe una grave illusione pensare che una società in cui il consumo abnorme del sesso nella Rete dilaga fra gli adulti sia poi capace di proteggere efficacemente i minori”. E in chiosa: “Le reti di famiglie, in cooperazione con la scuola e le comunità locali, sono fondamentali per prevenire e combattere questa piaga, sanando le ferite di chi è nel vortice della dipendenza“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli