Il porto di Beirut un anno dopo l'esplosione

Era il 4 agosto 2020 quando Beirut fu colpita da una potentissima esplosione nella zona del porto.

Si trattò di una delle più grandi esplosioni non nucleari della storia.

A causare l'incidente furono 2750 tonnellate di nitrato d'ammonio confiscate nel 2014 e depositate nel porto senza misure di sicurezza. L'esplosione provocò la morte di 207 persone a cui si aggiunsero circa 7mila feriti.

A un anno di distanza la capitale libanese porta ancora i segni della tragedia come mostrano le immagini filmate da un drone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli