Il 'predellino' di Conte per frenare lo psicodramma nel M5s

·1 minuto per la lettura

AGI - Il presidente del Consiglio uscente Giuseppe Conte scende in campo e si pone come leader del Movimento, garante degli equilibri della forza politica pentastellata, un ruolo che può essere paragonato a quello che aveva fino a poco tempo fa, Beppe Grillo, con il quale il giurista pugliese si è sentito diverse volte in questi giorni. Una discesa in campo, secondo quanto si apprende, sul modello 'predellino' di Berlusconi.

Il Movimento 5 stelle nelle prossime settimane varerà la sua nuova squadra di vertici, con Conte che si ponte, quindi, come 'garante'. E svolgerà, secondo quanto si apprende da fonti parlamentari, anche il ruolo di garante nell'eventuale esecutivo Draghi.

Nella veste che ha indossato nel Conte 2 il segretario dem Zingaretti. Ma ora occorrerà capire cosa succederà nel Movimento che deciderà autonomamente. Potrebbe pesare comunque l'endorsment di Conte che oggi ha aperto a Draghi, auspicando pero' un esecutivo politico e non tecnico.