Il Premier è intervenuto all'Euro Summit

·1 minuto per la lettura
Discorso Draghi consiglio europeo
Discorso Draghi consiglio europeo

Lo so che la strada è lunga, ma dobbiamo cominciare a incamminarci”, queste le parole del Presidente del Consiglio Mario Draghi che nel corso del consiglio europeo ha messo in luce molti punti importanti. Dal ruolo internazionale dell’Euro, alla ricerca di una politica fiscale in grado da far uscire dalla crisi, passando lo sviluppo di un certificato verde digitale.

Ultimo ma non meno importante il sostegno del Premier alla rafforzamento delle esportazione europea dei vaccini non mancando tuttavia a precisare come l’impressione dei cittadini sia quella “essere stati ingannati da alcune case farmaceutiche”.

Il discorso di Draghi al consiglio europeo

“Dobbiamo disegnare una cornice per la politica fiscale che sia in grado di portarci fuori dalla crisi“. A dirlo il Presidente del Consiglio Mario Draghi che in occasione dell’Euro summit che si è tenuto in videoconferenza ha messo sul piatto diversi punti importanti. Non solo una politica fiscale che permetta all’Unione Europea di uscire dalla crisi scatenata dall’Emergenza sanitaria, ma anche la necessità di sviluppare un certificato verde digitale: “Gli Stati Membri avranno bisogno di tutto l’aiuto che la Commissione può dare”, ha ricordato Draghi, “perché avere piattaforme nazionali e renderle interoperabili non è un risultato banale”.

Il Premier senza troppi giri di parole ha invitato a rimanere impassibili rispetto le inadempienze delle case farmaceutiche: “I cittadini europei hanno la sensazione di essere stati ingannati da alcune case farmaceutiche”. Il Presidente del Consiglio ha infine preso a modello il sistema economico italiano: “Negli Usa hanno un’unione dei mercati dei capitali, un’unione bancaria completa, e un safe asset”.