Il Premier confida che l'indice di contagio si sia abbassato

·1 minuto per la lettura
Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Il Premier Conte confida che grazie alle misure recentemente adottate per contrastare l’epidemia l’Rt possa scendere sotto 1.7 (cifra rilevata la precedente settimana): lo ha affermato durante un confronto con il segretario della Cgil Maurizio Landini.

Conte: “Confido che Rt scenda”

Oggi ci sarà un aggiornamento dei dati della curva, c’è una cabina di regia che indicherà quali regioni cambieranno“, ha spiegato il Presidente del Consiglio. Come di consueto gli esperti faranno infatti il punto sulla situazione epidemiologica indicando l’indice di trasmissibilità dell’ultima settimana che, secondo quanto trapelato, potrebbe essere inferiore a 1.5. A seconda di quanto emergerà si prenderanno provvedimenti di conseguenza. Le regioni maggiormente a rischio restrizioni sono Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna e Campania.

Il Premier Conte ha poi spostato l’argomento concentrandosi sull’economia e sullo smart working, definendolo non la soluzione migliore ma una necessità resa tale da un’emergenza. Ha inoltre rassicurato rassicurato le parti sociali precisando che verranno coinvolte dal governo sia sulla scrittura della legge di bilancio che sulla definizione del Recovery plan.

Soldi che, ha specificato il capo del governo , non andranno utilizzati per aiuti a pioggia bensì per grandi progetti e grandi modernizzazioni. “Dobbiamo creare nuove opportunità di lavoro, non solo intervenire a salvaguardare il lavoro che c’è . Alcuni sono preoccupati che la transizione energetica taglierà posti di lavoro. Ma studi molto accreditati dicono che la transizione energetica creerà invece nuove opportunità“, ha concluso.