Il premier fra prevenzione e linea dura si interroga sul perché non si siano previsti gli scontri

·1 minuto per la lettura
Il premier Mario Draghi
Il premier Mario Draghi

Mario Draghi proprio non ci sta a passare per il capo di un governo che non anticipa le mosse e le violenze dei facinorosi e telefona a Luciana Lamorgese: quella frase, “non può passare questa idea”, il capo del governo l’ha detta al Corriere della Sera che lo ha intervistato, ma tutto fa credere che sia la stessa frase con cui il premier si è rivolto alla titolare del Viminale.

Mario Draghi telefona a Luciana Lamorgese con gli interrogativi sugli scontri del 9 ottobre

Insomma, un Mario Draghi molto nervoso si sta chiedendo come mai le manifestazioni di piazza a Roma dei No Green Pass siano tracimate così facilmente e massivamente in un crogiolo di violenza di strada. Il ministero dell’Interno avrebbe dovuto prevedere quel caos sulla scorta delle informative dei servizi? Molto probabilmente si.

Istituzioni in scacco? No grazie. Ecco perché Mario Draghi ha telefonato a Luciana Lamorgese

E sugli scontri di sabato 9 ottobre fra estremisti e Polizia il premier ha detto: “Non può passare l’idea che quattro facinorosi tengano in scacco le istituzioni”. Incombe il 15 ottobre, data cruciale in cui la certificazione verde diventerà obbligatoria anche sui posti di lavoro, perciò urge un cambio di strategia: prevenire. E “Dimostrare che lo Stato c’è e interviene per contrastare i violenti, per stroncare gli estremismi e le iniziative di chi mira a creare tensione e instabilità“.

Un nuovo approccio contro i facinorosi fra i No Green Pass, lo ha chiesto Draghi nella telefonata a Luciana Lamorgese

E la telefonata del presidente del Consiglio al ministro Luciana Lamorgese, con il sottosegretario delegato Franco Gabrielli e con lo staff del Viminale ha seguito questa falsariga che dovrebbe essere tramutata in queste ore in un preciso protocollo operativo in vista di nuove manifestazioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli