"Il premier lo scelgono gli italiani, io sono pronto", dice Salvini

·2 minuto per la lettura

AGI - "Il premier lo scelgono gli italiani, io sono pronto". Lo ha detto Matteo Salvini, a Spoleto, spiegando che "ci saranno le elezioni politiche tra qualche mese o al massimo tra un anno e spicci, e lì i cittadini decideranno. Chi prenderà più voti sarà presidente del Consiglio".

“Il centrodestra vincerà, perché vincerà – ha sottolineato - e noi intanto stiamo lavorando. L'impegno della Lega è a difesa del lavoro e per fermare l'aumento delle tasse".

Da Torino il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha ribadito che "ognuno ha la sua sensibilità, ma la Lega è una. È sempre stato così".

"Io ho sempre fatto l'esempio della squadra di calcio - ha aggiunto - dove ci sono i ruoli, c'è chi fa il portiere, chi gioca in attacco, chi passa il pallone. Io ad esempio ho sempre fatto il portiere, evidentemente ero capace di parare, ma non di segnare, così ha deciso l'allenatore".

A chi gli chiedeva se in questa suddivisione dei ruoli, in una città come Torino che ha un profilo moderato, con candidati civici, una figura come la sua possa essere più efficace rispetto a chi nella Lega fa l'attaccante, Giorgetti ha risposto: "Senza attaccanti non fai gol, ma io ho sempre detto che mi consideravo un po' il Pirlo della situazione, che è uno che magari si vedeva poco, ma era importante. Ribadisco se non fai gol non vinci, al massimo pareggi".

Intanto Silvio Berlusconi, intervenendo telefonicamente all'evento “Forza Milano”, organizzato da Forza Italia, ha dichiarato: “In Forza Italia dobbiamo essere convinti: è insostituibile ed è essenziale per un centrodestra capace di vincere e di governare. Solo con Forza Italia forte nei numeri e nelle idee il centrodestra può aspirare alla guida oggi dei maggiori Comuni italiani e domani dell'intero Paese dopo il 2023”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli