Il Premier riunisce i capidelegazione e il ministro per gli Affari regionali

·1 minuto per la lettura
coronavirus riunione maggioranza
coronavirus riunione maggioranza

Secondo quanto si apprende il Premier Conte avrebbe convocato una riunione con i capidelegazione dei partiti di maggioranza, il ministro agli Affari regionali Francesco Boccia e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Riunione tra Conte, capidelegazione e Boccia

Sul tavolo del vertice, che dovrebbe tenersi nel primo pomeriggio di mercoledì 11 novembre 2020, ci sono tutti i dossier aperti dall’esecutivo e il punto sulla situazione coronavirus. L’incontro, che dovrebbe avvenire virtualmente, potrebbe infatti essere l’occasione di un confronto sulle prossime mosse da fare per contenere l’epidemia. Il Premier ha affermato di star lavorando per evitare un lockdown nazionale, che avrebbe costi sociali ed economici altissimi, per puntare invece su chiusure circoscritte e mirate.

Proprio da oggi altre cinque regioni diventeranno arancioni oltre a quelle che erano già in questa fascia da una settimana (Puglia e Sicilia). Si tratterà di Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana e Umbria che dovranno inasprire le proprie misure anti contagio. La Provincia Autonoma di Bolzano diventerà invece direttamente zona rossa. Nessuna decisione è infine stata presa per la Campania, che per il momento resta gialla nonostante il governatore abbia chiesto più limitazioni e restrizioni.

Non è escluso che le cose possano ancora cambiare sulla base dei dati epidemiologici diffusi giorno per giorno dai territori. Sarebbe quindi questa la strategia del governo: scongiurare chiusure nazionali per favorire strette laddove la situazione è più preoccupante.