Il Premio Campiello a Roma festeggia 60 anni con i 5 finalisti

(Adnkronos) - A Roma, presso la Terrazza dell'Associazione Civita in piazza Venezia, si è tenuto questa sera l'evento dedicato alla storia del Premio Campiello - giunto quest'anno alla 60esima edizione - e alla presentazione degli autori finalisti del Premio Campiello 2022, presenti per la prima volta insieme: Fabio Bacà con "Nova" (Adelphi), Antonio Pascale con "La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini" (Einaudi), Daniela Ranieri con "Stradario aggiornato di tutti i miei baci" (Ponte alle Grazie), Elena Stancanelli con "Il tuffatore" (La nave di Teseo), Bernardo Zannoni con "I miei stupidi intenti" (Sellerio).

All'evento, condotto da Giancarlo Leone, manager televisivo e presidente dell'Associazione Produttori Audiovisivi (Apa), erano presenti alcuni protagonisti della storia del Premio e non solo, tra cui: Enrico Carraro, presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto, Mariacristina Gribaudi, presidente del Comitato di Gestione del Premio, Pierluigi Battista, Daria Galateria e Silvia Calandrelli, componenti della Giuria dei Letterati, Miguel Gotor, assessore alla Cultura di Roma Capitale, Angelo Camilli, presidente di Unindustria Roma, e Cristiano Dionisi, presidente di Unindustria Civitavecchia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli