Il premio speciale messo in palio da Reeves

KeanuReevesastabeneficenza

Keanu Reeves ha messo a un’asta di beneficenza una videochiamata con lui: il vincitore del premio potrà chiacchierare col divo cinematografico per 15 minuti.

Keanu Reeves: l’asta di beneficenza

Il divo filantropo Keanu Reeves – come molte altre celebrities in piena emergenza Coronavirus – ha deciso di “offrirsi” come premio a un’asta di beneficenza: chi farà la donazione più alta potrà aggiudicarsi 15 minuti di chiamata con lui e potrà parlare di qualsiasi argomento col divo di Matrix. Reeves non è l’unica celebrità ad aver partecipato personalmente alle iniziative sbocciate in rete per raccogliere fondi per l’emergenza: i Ferragnez hanno organizzato una raccolta fondi mentre Jennifer Aniston ha ringraziato il fotografo che ha messo all’asta una sua foto cult senza veli.

Reeves è famoso per il suo impegno nella filantropia e per essere una star “umile”: in passato è stato spesso sorpreso mentre condivideva il pranzo con i clochard e sembra che nonostante il successo abbia continuato a vivere la sua vita da “uomo qualunque”. Stando a fonti a lui vicine Keanu Reeves sarebbe rimasto drammaticamente colpito dalla scomparsa della sua unica figlia (avvenuta quando la bambina aveva soltanto 1 anno di età) e a seguire da quella della sua compagna, Jennifer Syme, deceduta a causa di un tragico incidente.

Oggi sembra che l’attore abbia ritrovato la serenità al fianco di Alexandra Grant. L’attuale fidanzata dell’attore è stata vittima degli haters che hanno criticato il fatto che sembrasse più anziana di Keanu Reeves.