Il presentatore di Fox licenziato in Usa: accuse di molestie a 5 donne

Fabrizio Arnhold
Bill O’Reilly (Photo by Ilya S. Savenok/Getty Images)

Non si placa la bufera in casa Fox. Dopo il fondatore di Fox News, Roger Ailes, cacciato dopo gli scandali sessuali, adesso tocca al presentatore di maggiore successo del canale satellitare, Bill O’Reilly. L’anchorman conservatore, 67 anni, è sempre stato uno degli uomini di punta di Fox News, l’emittente di Rupert Murdoch. Adesso rischia il posto.

Lo scandalo è scoppiato circa dieci mesi fa quando Gretchen Carlson, una giornalista della rete, ha denunciato Ailes per molestie sessuali. Nessuno immaginava che la scia di polemiche potesse travolgere anche Bill O’Reilly. Murdoch ha dovuto cacciare Ailes dopo la diffusione di una conversazione registrata della giornalista, con tanto di minacce da parte del suo capo. Quando la nave sta per affondare è difficile restare a galla. Murdoch ha cercato in tutti i modi di preservare la credibilità del presentatore conservatore O’Reilly, ma adesso anche gli inserzionisti gli voltano le spalle.

(Photo by Drew Angerer/Getty Images)

Nel tentativo di calmare le acque, il presentatore di punta si è messo in ferie. Ha organizzato un viaggio in Italia, è stato da Papa Francesco, con tanto di foto mentre stringe la mano al pontefice. Tutto inutile perché nel frattempo l’emittente ha condotto un’indagine interna e le aziende che pagano per la pubblicità non hanno più intenzione di far passare il loro spot con l’anchorman della destra radicale di fianco. In 50 hanno gli hanno già voltato le spalle, ormai la famiglia Murduch ha compreso che O’Reilly è diventato indifendibile. Almeno da punto di vista televisivo.

La notizia del suo ormai probabile addio è stata accolta con soddisfazione delle attiviste dei movimenti femminili, considerata come la dimostrazione che se le donne hanno il coraggio di denunciare, possono ancora ottenere giustizia. La stampa applaude il giornalismo investigativo che può anche oggi fare la differenza. Per la proprietà Murdoch, invece, c’è da ricostruire la credibilità di un canale che arriva in decine di milioni di case di americani. La mission è quella di far passare il concetto che conservatore non sia sinonimo di maschilista. Impresa non facile, nel caso in cui fioccassero altre denunce di donne molestate.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità