Il presepe realizzato dagli studenti è sulla nave della Ong

Il presepe

Il presepe è sulla nave della Ong “Mediterranea”. È questa la reinterpretazione realizzata dagli studenti della terza G delle scuole medie Dante Alighieri di Nonantola, un piccolo comune nella provincia di Modena. Sul tetto della imbarcazione Gesù bambino, la Madonna e San Giuseppe.

Il presepe è sulla nave della Ong

Questa volta il presepe è sulla nave della Ong. A guidare i ragazzi la loro insegnante, Giusy D’Amico:“Come docente di religione di terza media svolgo una programmazione finalizzata al rispetto della dignità umana e, nel corso dell’anno scolastico, vengono toccati temi importanti come quello dell’immigrazione, del diverso, insomma. Abbiamo avuto, tra gli altri, l’intervento di Don Mattia Ferrari – racconta la professoressa in una intervista all’Adnkronos -, che ha coinvolto i ragazzi nel progetto di accoglienza e loro hanno sviluppato la loro idea nel presepe. Abbiamo fatto delle indagini sui loro desideri e così abbiamo elaborato il progetto. Lo hanno voluto loro…”. A fare da equipaggio sulla nave sono gli stessi studenti con indosso la maglietta azzurra.

Su Twitter, Mediterranea Saving Humans ha postato la foto del presepe realizzato dagli studenti di Nonantola: “Un presepe che ci emoziona – hanno commentato -, realizzato dagli studenti della 3G delle scuole medie Dante Alighieri di Nonantola. Grazie”. Don Mattia Ferrari è un giovane prete che ha partecipato a missioni sulla nave rappresentata dagli stessi ragazzi.

Ad accogliere positivamente l’idea anche i genitori degli stessi alunni: “Hanno tutti apprezzato e ammirato la decisione – spiega la professoressa – di fare un presepe particolare dedicato alla nave Mediterranea”.