Il Presidente del Consiglio incontra il capo dello Stato francese Macron

·2 minuto per la lettura
Draghi incontra Macron
Draghi incontra Macron

Giovedì 2 settembre 2021 il Presidente del Consiglio Mario Draghi si recherà a Marsiglia dove ad accoglierlo ci sarà il Capo dello Stato francese Emmanuel Macron. Stando a quanto ha dichiarato l’Eliseo ad ANSA, a far da filo conduttore alla serata sarà soprattutto la crisi che si è scatenata in Afghanistan. Un tema questo che è stato ampiamente trattato anche durante un precedente contatto telefonico intercorso qualche settimana fa.

Draghi incontra Macron, il Premier ha avuto un colloquio con Letta

Nel frattempo il Premier Mario Draghi ha incontrato nella giornata di martedì 31 agosto a Palazzo Chigi, il segretario del Partito Democratico Enrico Letta. Stando a quanto appreso da Sky Tg24, sul tavolo dell’incontro è stato messo al centro il tema della crisi afghana. Un ampio spazio sarebbe stato dedicato inoltre anche alle prospettive che riguarderanno la ripresa economica del nostro Paese.

Draghi incontra Macron, atterrati a Ciampino gli ultimi aerei italiani

Nella serata di martedì 31 agosto, ha fatto rientro in Italia la Joint evacuation task force, ultimo aereo militare ad essere decollato da Kabul. Il volo che è atterrato all’aeroporto di Ciampino è stato accolto dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini e dal Comandante del COVI (Comando Operativo di vertice interforze) e generale di corpo d’armata Luciano Portolano. A bordo del volo erano presenti anche tre minorenni afghani accompagnati da un interprete.

Draghi incontra Macron, Lamorgese: “UE disponibile ad accogliere gli Afghani”

Intanto la Ministra dell’interno Luciana Lamorgese, al termine del consiglio straordinario sull’Afghanistan, ha reso noto che da parte dei Paesi dell’Unione Europea è stata espressa la disponibilità di accogliere i cittadini in fuga dall’Afghanistan. “È stata manifestata da parte di tutti i Paesi la piena disponibilità ad un approccio ordinato e completo degli arrivi degli afghani e a partecipare anche all’accoglienza di persone che fuggono da situazioni difficili”, ha precisato a tal proposito il capo del Viminale.

In quest’occasione inoltre i Ministri dell’Interno europei hanno approvato un testo di dichiarazione finale nel quale è stato precisato “che rispetto a quello originariamente previsto è stato arricchito con un riferimento ad un forum per i reinsediamenti che dovrebbe tenersi a breve”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli