Il Presidente del Consiglio nega l'apertura al leader di Italia Viva

·2 minuto per la lettura
conte ter negata apertura a Renzi
conte ter negata apertura a Renzi

Dopo l’approvazione della maggioranza risicata sia al Senato che alla Camera dei deputati l’impressione è che per Conte si possano complicare di molto le cose. Conte infatti che nei giorni scorsi ha lanciato un appello a dei “volenterosi”, avrebbe escluso ogni possibilità di aprire al Leader di Italia Viva Matteo Renzi, una decisione che com’è evidente sarebbe per l’appunto legata alle dimissioni dei Ministri Bonetti e Bellanova che hanno portato all’apertura della crisi di Governo.

Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera il fronte di Conte starebbe formulando l’ipotesi che Renzi possa in qualche modo compattando i gruppi parlamentari di Italia Viva al fine di evitare che eventuali fughe di responsabili e mentre il centrodestra avrebbe chiesto anche al Presidente della Repubblica di andare al voto secondo il senatore quagliariello sarebbe stato “un errore tattico e strategico”. Più Renzi apre a Conte dunque, più quest’ultimo si chiuderebbe e almeno questa situazione sembrerebbe più simile ad un vicolo cieco.

Conte ter, negata apertura a Renzi

La situazione a Palazzo Chigi si starebbe sempre di più complicando con Conte che non sarebbe disposto ad aprire a Renzi in caso di un possibile Conte ter. Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera questo rifiuto da parte di Conte non avrebbe fatto altro che alimentare “de-renzizzazione” della maggioranza chiesta anche dal Movimento a 5 stelle.

Proprio su questo proposito fonti del Movimento 5 stelle riferirebbero che “I gruppi parlamentari non voterebbero alcun governo con Renzi e senza Conte e anche il Pd ne uscirebbe umiliato”. A rafforzare questa ipotesi il Ministro Stefano Patuanelli ha dichiarato: “Giuseppe è il punto di equilibrio di questa maggioranza e dovrebbe essere il candidato premier”.