Il presidente della Regione ha parlato nella consueta diretta Facebook settimanale

·1 minuto per la lettura
Vincenzo De Luca
Vincenzo De Luca

Il Presidente della Campania Vincenzo De Luca ha parlato della situazione Covid nella sua Regione. “Ma quale zona rossa, perché in Campania abbiamo la zona rossa? Abbiamo la zona roseé, fiorin fiorello l’amore è bello vicino a te…”. E ancora: “C’era mezza Italia che se non si faceva la zona rossa in Campania non dormiva la notte…”

Covid Campania, De Luca: “Siamo zona rosée”

“Sono arrivati degli ispettori in Campania, un’altra cialtronata tutta propagandistica, che serviva, come la zona rossa, a parare l’onda di sciacallaggio politico mediatico. Bisognava far finta di mettere qualcosa insieme e ancora oggi – ha proseguito De Luca – la Regione non è a conoscenza delle relazioni degli ispettori. Sono sui giornali ma noi non ne siano stati informati”.

“Ci tengo a precisare – ha proseguito De Luca – che qui in Campania non litiga nessuno. C’è sola una persona, a Napoli, che litiga da solo, per mascherare il fatto che, in un anno, non ha mosso un dito per contrastare l’emergenza derivata dal Coronavirus. Quindi, in Campania, non litiga nessuno, fatta eccezione per quell’unica persona”.

Infine rivendica i suoi risultati per contrastare la pandemia nella regione: “Ancora ad oggi noi non abbiamo ancora visto i risultati di quella ispezione. Noi abbiamo fatto un triplo miracolo. Abbiamo portato fuori dal commissariamento sanità la Campania in un anno e mezzo, poi nella prima epidemia abbiamo salvato la Campania e abbiamo il minor livello di deceduti in Italia di Covid. Ora stiamo salvando di nuovo la Campania”.