Il presidente Fontana: “Isolamento positivi o poco sintomatici”

Attilio Fontana

Approvata la delibera che prevede l’isolamento per tutti i positivi o poco sintomatici in case e hotel. A comunicarlo è stato lo stesso presidente della regione Lombardia Attilio Fontana durante un videocollegamento.

Fontana: “Isolamento positivi o poco sintomatici”

In un videocollegamento il presidente Fontana ha comunicato l’approvazione della nuova delibera che prevede l’isolamento per tutti i positivi o poco sintomatici al coronavirus nelle proprie abitazioni o in strutture messe a disposizione come ospedali militari o alberghi per i casi in cui le abitazioni non siano abbastanza grandi per garantire la sicurezza.

Durante l’intervento per fare il punto sull’emergenza coronavirus, Fontana ha aggiunto che la delibera prevede un coinvolgimento dei medici di base nel monitoraggio delle condizioni di questi pazienti: “Faranno un monitoraggio costante, cercheranno di controllare tutte le situazioni di coloro che non hanno la necessità di andare in ospedale”.

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha aggiunto che: “Dobbiamo iniziare gradualmente, gli ospedali militari pronti, un albergo a Milano è disponibile, intanto faremo accordi con altri alberghi” concludendo non ha escluso che in caso di carenza di strutture si procederà con sequestri.

Ospite a Pomeriggio 5, il presidente Fontana aveva parlato ipotizzando sulle nuove misure: “Chiederò al governo un massiccio utilizzo dell’esercito per garantire il ferreo rispetto delle regole vigenti – chiarendo inoltre che la situazione -. Non è una vacanza per cui si va al parco ma una guerra. In guerra, normalmente, si hanno restrizioni e sacrifici molto maggiori”.