Il presidente ucraino annuncia che la controffensiva delle truppe di Kiev non si arresterà sul Dnepr

Volodymyr Zelensky
Volodymyr Zelensky

Dopo l’arrivo a Kherson Volodymyr Zelensky promette: “Libereremo anche  Donbass e Crimea“. Il presidente ucraino annuncia che la controffensiva delle truppe di Kiev non si arresterà sul Dnepr, e spiega: “Non dimentichiamo nessuno, non lasceremo nessuno indietro. Verremo in tutte le nostre città e villaggi del Donbass. Vedremo sicuramente le forze ucraine incontrare le bandiere ucraine in Crimea, che tengono lì, e ce ne saranno centinaia per le strade il giorno della liberazione”.

“Libereremo anche Donbass e Crimea”

Su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è baldanzoso ed annuncia che gli ucraini non si fermano dopo la liberazione di Kherson. “Ringrazio tutti coloro che lottano e lavorano per la vittoria dell’Ucraina! Grazie a tutti quelli che nel mondo ci aiutano!“. Gli ha fatto eco il ministro degli Esteri di Kiev, Dmytro Kuleba: “La guerra in Ucraina continua, la lotta per la liberazione del Paese andrà avanti”.

Kuleba ribadisce: “La guerra va avanti”

Kuleba lo ha spiegato parlando al vertice dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico in Cambogia. Il ministro ha detto di comprendere che “tutti vogliano che questa guerra finisca il prima possibile. Siamo sicuramente quelli che lo vogliono più di chiunque altro. Ma finché vedremo la Russia mobilitare più coscritti e portare più armi in Ucraina, ovviamente continueremo”.