Il presidente Usa si prepara con imbarazzo a chiedere altri fondi al Congresso per l'Ucraina

Joe Biden
Joe Biden

Ebbene si, c’è stata ed è confermata la furiosa telefonata di Joe Biden a Volodymyr Zelensky sulla “lista della spesa”. Quale lista? Quella di armamenti mancati che Kiev ha redatto mandando il presidente su tutte le furie perché ogni richiesta mirata dell’Ucraina lo mette in una condizione molto delicata. Quale? Il presidente Usa si prepara con imbarazzo a chiedere altri fondi al Congresso per l’Ucraina e lo stesso è a pochi giorni dalle elezioni di midterm con mezza America che gli contesta di badare poco ai fatti interni della nazione.

La furiosa telefonata di Biden a Zelensky

Il retroscena è della Nbc che perlò lo svela oggi ma su fatti del 15 giugno, quando Biden avrebbe alzato la voce a telefono con Volodymyr Zelensky. Il Capo della Casa Bianca ha reagito male “dinanzi all’elenco di tutte le armi che l’Ucraina non aveva ancora ricevuto, facendo notare in maniera decisa che da Kiev doveva essere mostrata maggior gratitudine nei confronti degli americani, impegnati in un supporto senza precedenti”, secondo Libero.

L’annuncio e l’elenco di quello che mancava

Biden aveva appena annunciato un altro miliardo di aiuti militari all’Ucraina che Zelensky si era messo a fare l’elenco di “ciò che non aveva ancora ottenuto”. Dalla Casa Bianca fanno sapere che quella telefonata “non ha lasciato strascichi”, ma con Biden che sta per chiedere al Congresso l’ennesimo via libera ad aiuti e con il voto di midterm che vede i democratici a rischio la situazione è molto complicata.