Il primario tornerà a dedicarsi totalmente alla gestione suo ospedale

·2 minuto per la lettura
galli
galli

Massimo Galli si ritira dai “palcoscenici”. Il primario del reparto Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano ha annunciato che non accetterà più di essere ospite in tv perché, a causa della nuova ondata di Covid-19, gli impegni in corsia non glielo permettono. Il virologo, le cui dichiarazioni in questi mesi hanno più volte generato la polemica, dunque, non sarà più al centro di eventuali bufere mediatiche.

L’annuncio

L’annuncio di Massimo Galli è arrivato su Twitter: “Dovrò declinare gli inviti a partecipare a trasmissioni televisive per almeno una settimana, da lunedì 2 novembre in poi. La situazione non mi lascia più margini di tempo e ho una quantità di cose urgenti di cui dovermi occupare“, ha scritto.

Soltanto poche ore fa il primario del reparto Malattie Infettive del Sacco aveva avvertito la popolazione relativamente alla gravità della situazione. In particolare, nell’intervista rilasciata a Piazza Pulita, in onda su La 7, aveva affermato che attualmente i dati sono più drammatici che a marzo. La ragione sta nel fatto che all’inizio della pandemia ad essere in ginocchio era soltanto il Nord Italia, mentre adesso il problema affligge l’Italia intera.

A preoccuparlo, inoltre, sarebbe la presenza nel Paese di un gran numero di asintomatici. Questi ultimi, infatti, pur non manifestando i sintomi della malattia, possono essere altamente contagiosi.

Per queste ragioni, a fronte del costante aumento dei casi di positività al Covid-19, Massimo Galli ha deciso di dedicarsi totalmente al suo lavoro, almeno finché la situazione non sarà migliorata.