Il primo messaggio di Eriksen dall'ospedale: "Voglio capire cos'è accaduto. Non mollo, grazie a tutti"

·Contributor HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
- (Photo: Boris Streubel - UEFA via UEFA via Getty Images)
- (Photo: Boris Streubel - UEFA via UEFA via Getty Images)

“Voglio capire che cosa è accaduto. Grazie a tutti, non mollo”. Sono queste le parole di Christian Eriksen, il centrocampista dell’Inter e della Nazionale danese in ospedale a Copenaghen dopo il malore che lo ha colpito sabato durante Danimarca-Finlandia, riportate dall’agente del giocatore, Martin Schoots, alla Gazzetta dello Sport.

“Era felice - prosegue Schoots, dopo aver sentito il giocatore ieri - perché ha capito quanto amore ha intorno. Gli sono arrivati messaggi da tutto il mondo. Ed è rimasto particolarmente colpito da quelli del mondo Inter: non solo i compagni di squadra che ha sentito attraverso la chat, ma anche i tifosi. Christian non molla. Lui e la sua famiglia ci tengono che arrivi a tutti il loro grazie”.

“Anche domani (oggi, ndr) resterà in osservazione, forse pure martedì.
Ma in ogni caso vuole fare il tifo per i suoi compagni contro il Belgio”, ha precisato l’agente.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli