Il primo progetto italiano per un vero mercato su rendimento e azioni si chiamerà Starcks

Un'immagine-promo di Starcks
Un'immagine-promo di Starcks

Cryptocalcio: i calciatori vanno in rete con i token e sta per partire il primo progetto italiano per un vero mercato su rendimento e azioni: si chiamerà Starcks. Non più figurine o virtuale del Fantacalcio dunque ma soldi veri, valute riconosciute e calciatori veri le cui “gesta” faranno mercato e profitti. Starcks infatti è il primo progetto italiano che “mette in moto un legame tra i campioni del calcio, il loro rendimento sportivo e i fan grazie al web 3.0”, come spiega un articolo de Il Messaggero. E come sarà possibile? Chi ne mastica ha già capito: con la Blockchain. In pratica Starcks ha in target la creazione di un token dedicato ad ogni calciatore.

I calciatori vanno in rete con i token

La piattaforma è già online da alcuni giorni e con essa i tifosi diventeranno investitori: potranno acquistare e scambiare i token delle star dei maggiori campionati di calcio europeo ed essere “sul pezzo” nel loro percorso professionale e di vita. Ma come funzionerà? Ogni calciatore avrà infatti un asset digitale, un token cioè che verrà associato al nome e sarà collegato alle prestazioni sia dentro che fuori dal campo di gioco. Tutto sarà reso possibile con un innovativo algoritmo che aumenterà o ridurrà automaticamente la supply della moneta del calciatore.

L’algoritmo e i dati statistici sui player

A determinarla saranno dati statistici obiettivi. La sola cosa che mancava in un web che già parla la lingua del calcio da anni era una “dimensione” in cui tifosi e calciatori interagissero al punto che la vita e il rendimento dei secondi andasse direttamente ad influenzare l’esistenza dei primi, anche economicamente. Emanuele Floridi, animatore dell’iniziativa assieme al procuratore Alessandro Moggi, ha spiegato sul Messaggero che “in un settore come quello del calcio bisognoso di risorse fresche la possibilità di trasferire, attraverso specifici token, una quota del cartellino del calciatore potrebbe rivoluzionare l’intero ecosistema. Ogni tifoso potrebbe contribuire ai successi del club acquistando una quota di Dybala, Messi o Ronaldo”.