Il professore anti sardine si è scusato con gli studenti

"Mi scuso pubblicamente con tutti gli studenti, genitori, colleghi e dirigenti. Non era certo nelle mie intenzioni mettere in difficoltà attraverso il mio scritto. Chi mi ha conosciuto sa che non sarei mai e poi mai in grado di compiere azioni del genere". Lo scrive in una lettera pubblicata da Liberta.it, Giancarlo Talamini Bisi, il professore di Fiorenzuola d'Arda, nel Piacentino, dopo le polemiche per il post su Facebook in cui minacciava gli studenti che avessero aderito alla manifestazione delle Sardine. 

Talamini Bisi aveva condiviso sul suo profilo l'evento delle sardine di Fiorenzuola scrivendo: “Io sarò presente. Cari studenti, se becco qualcuno di voi, da martedì cambiate aria, nelle mie materie renderò la vostra vita un inferno, vedrete il 6 col binocolo e passerete la prossima estate sui libri. Di idioti in classe non ne voglio. Sardina avvisata…”

"A tutela dei diritti degli studenti e della stessa scuola ho attivato gli uffici del MIUR per verificare i fatti e procedere con provvedimento immediato alla sospensione", aveva fatto poi sapere il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti, che, ai microfoni di SkyTg24 ha poi affermato che: "Quelle manifestazioni mi ricordano la mobilitazione del Popolo viola, i girotondi e poi il Movimento 5 stelle. Per un rappresentante istituzionale come me il movimento delle sardine deve rappresentare un richiamo importante a mettere i valori al centro del dibattito pubblico e a ritrovare l'audacia e il radicalismo che stanno mancando".