Il professore del Sacco di Milano non sarà più ospite in televisione

·1 minuto per la lettura
Galli
Galli

Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano, ha abituato le persone a vederlo spesso in televisione, a parlare della situazione del Coronavirus in Italia. Spesso criticato, il professore ha sempre portato avanti le sue idee, non perdendo occasione di dare la sua opinione sulla pandemia e sulla situazione negli ospedali. Galli, che si è scontrato con Zangrillo, ha deciso di rinunciare alla televisione.

Massimo Galli rinuncia alla tv

Massimo Galli è stato ospite di “Stasera Italia Weekend” e ha svelato di essere pronto a rinunciare alla tv per dedicarsi a questioni molto più urgenti. “Il motivo è semplice ho veramente cose più urgenti e rilevanti da fare. Quello che dovevo dire, i suggerimenti che potevo dare li ho già dati. Ora è il tempo di decisioni che non sono mie e di commenti che lascio fare ad altri. Sono stato molto attaccato, ma ho fatto il mio” ha spiegato Galli.

Galli è intervenuto anche per parlare delle ipotesi legate al futuro degli anziani. Stando alle ultime indiscrezioni sul prossimo Dpcm, il Governo sta pensando di isolarli e fare una sorta di lockdown solo per loro. “Mi sembra quasi ridicolo poter mettere gli anziani in una bolla. Gli anziani hanno abbastanza sale in zucca nell’organizzarsi da soli. Non vedo come possano essere assistiti a trecentosessanta gradi in una situazione di clausura” ha spiegato il professore. Questa dovrebbe essere una delle sue ultime ospitate in televisione, per cui sicuramente sentiremo parlare meno di lui e avremo meno modo di capire cosa pensa del Nuovo Dpcm e delle nuove decisioni che prenderà nei prossimi giorni il governo.