Il progetto del governo e le ricadute pratiche sulle famigli italiane che si atterranno alle regole

roberto cingolani
roberto cingolani

Il caro energia è il tema cruciale del momento e la domanda è legittima: quanto potranno risparmiare le famiglie con il piano Cingolani? Il progetto del governo e le ricadute pratiche sulle famiglia italiane che si atterranno alle sue regole sono al centro di numerose analisi. Le stime dicono che gli interventi dovrebbero far bruciare meno 5,3 miliardi di metri cubi di gas. Il nostro consumo di solito è standard fra 70 e gli 80 miliardi di metri cubi.

Quanto potranno risparmiare le famiglie

L’Ue chiede di arrivare risparmiare 8,2 miliardi di metri cubi ma noi arriviamo a 5,3 Di questi 5,3. Di essi circa 2,1 dovrebbero essere “garantiti dai combustibili alternativi al gas” e 3,2 dal risparmio “vivo” degli italiani sui consumi. I dati sono belli ma generali, perciò in soldoni quanto risparmierebbe una famiglia media? Repubblica ha affrontato la questione: il nodo è quello delle limitazioni sui riscaldamenti che potranno essere accesi 8 giorni dopo il normale avvio e spenti 7 giorni prima. Ci saranno poi un’ora in meno ed un grado in meno con tolleranza. Per avere effetti il Mite dice che il 79% delle famiglie dovrò aderire al piano. Enea citata da repubblica spiega che in un anno la famiglia media risparmierà 37 euro accendendo i riscaldamenti un’ora in meno al giorno.

I conti in tasca di Enea alla famiglia media

E le due settimane in meno? Lì ci resteranno in tasca 179 euro. La differenza di temperatura dovrebbe fruttare invece 110 euro. A conti fatti ed a fine anno ogni famiglia dovrebbe trovare in bilancio 326 euro in più. E sui “consigli” come ridurre le docce o abbassare la fiamme del fornello? Tutto questo a massa critica farebbe risparmiare 252 euro l’anno a famiglia a cui andranno sommati 127 euro per aver usato meno lavatrici e lavastoviglie più 12,5 euro per tenere i fornelli a fiamma bassa. Insomma puzzeremo un po di più e non potremo farci il ragù della nonna ma a fine anno potremo andare in pizzeria e magari ordinare il dolce dopo la margherita, dolce freddo ché il forno costa.